efímero

Desafío a todos de encontrar un árbol de Navidad más lindo de este!

Non credo che questo Natale troverò un albero più bello di questo!

árbol natural o artificial? aqui

wabi-sabi - Mono no aware  - albero di natale di vetro - murano -

cineca.it

bellezza

"He visto una vez lo único, lo que mi alma buscaba y la perfección que situamos lejos, más allá de las estrellas que relegamos al final del tiempo, yo la he sentido presente...¡Estaba aquí, lo más elevado estaba aquí, en el círculo de la naturaleza humana y de las cosas!
Ya no pregunto donde está; estaba en el mundo, puede volver a él, sólo que ahora está más oculto en él. Ya no pregunto qué es; lo he visto, lo he conocido.
¡Oh vosotros, los que buscáis lo más elevado y lo mejor en la profundidad del saber, en el tumulto de la acci
ón, en la oscuridad del pasado, en el laberinto del futuro, en las tumbas o más arriba de las estrellas! Sabéis su nombre?, el nombre de lo que es uno y todo? Su nombre es belleza." Hiperion

«Ho veduto una sola volta l'unica, colei che la mia anima cercava, e la perfezione che noi collochiamo al di sopra delle stelle, che noi allontaniamo sino alla fine del tempo, questa perfezione l'ho sentita presente. Era là, questo essere supremo, là nella sfera dell'umana natura e delle cose esistenti. Non vi domando più dove essa è: è esistita nel mondo e può tornarvi; vi è soltanto nascosta. Non domando più che cosa sia, l'ho veduta, l'ho conosciuta. O voi, che cercate quanto vi è di più alto e di più perfetto, nella profondità della sapienza, nel tumulto dell'azione, nel buio del passato, nel labirinto del futuro, nelle tombe e al di sopra delle stelle! Conoscete il suo nome? Il nome di ciò che è uno e tutto? Il suo nome è bellezza Friedrich Hölderlin 1770 - 1843

 - - -
"Bellezza è verità, verità è bellezza, - questo solo
Sulla Terra sapete, ed è quanto basta." 
John Keats

pende

qui
Un' altra estate è passata.
E come edera, scriveva Hölderlin,
pende senza rami la pioggia.

Sebald - Secondo Natura - 3/V - pag.95

"Sotto la pioggia camminava la primavera
con i suoi piedi esili e lunghi..." Nazim Hikmet -

Night rains tap at my window,
winds of my thoughts passing by.

(La lluvia nocturna golpea en mi ventana,
las brisas de mis pensamientos andan con ella.)
 

 ..la musica come pioggia si infiltra nelle epoche... Bei Dao

Dolci le mie parole ne la sera
ti sien come la
pioggia che bruiva
tepida e fuggitiva,
commiato lacrimoso de la primavera 

D'Annunzio

Llueve, llueve, llueve,.......
Y siento, en la vacuidad
del cerebro sin sueño, la voluptuosidad
del placer infinito, dulce y desconocido,
de un minuto de olvido
.

Juana de Ibarbourou - Bajo la lluvia

Raining in Baires 
- Rain di Sakamoto

Vivaldi - "Sento in seno ch'in pioggia di lacrime"  - Giustino