a Gubbio

Dal 1980 l’albero di Natale che ogni anno, la sera  del 7 dicembre vigilia dell’Immacolata, si accende sulle pendici del Monte Ingino è del tutto speciale. E’ il più grande del mondo ed è ormai un simbolo di Gubbio. Sale dalle ultime case di pietra del Centro storico fino alla Basilica di Sant’Ubaldo, patrono della città, nei cui pressi risplende la stella cometa che completa l’albero stesso.
Ha 650 m di altezza e 350 m di larghezza, è entrato nel Guinness dei primati.
- qui  - aqui - stamp -

de espaldas - di schiena I

Doris Lee - nytimes
 Dali
 Friedrich
Paul Delvaux - aqui

 GuttusoDonna alla finestra
carl-vilhelm-holse-mujeres-de-espaldas

NMWA  -  It's A Man's Man's Man's World
- post II- post III -


"La realtà del mondo esteriore serve come illustrazione e come prova, ed è messa al servizio della realtà del nostro spirito". Dalì

"Le cose, da sole, esprimono idee, filosofia e storia, perchè da esse si sprigiona il 'presente' e il suo suono, la nuova condizione umana, i nuovi concreti rapporti tra gli uomini e degli uomini con le cose e la storia. Le vie del realismo non sono infinite." R.Gutuso  - palio -

Animali in Vaticano


Se pueden ver 500 abejas, 470 palomas, 100 dragones, 38 leones, 35 águilas, 24 serpientes, 15 corderos, 7 delfínes, 4 perros, 4 esfinges, 3 murciélagos, 2 lagartíjas, un gato, 2 caballos, un cocodrilo, un unicornio, una arpía y algunos animales de las fábulas de Fedro. - fotos y libro.

Si trovano: 500 api, 470 colombe, 100 draghi, 38 leoni, 35 aquile, 24 serpenti, 15 agnelli, 7 delfini, 4 cani, 4 sfingi, 3 pipistrelli, 2 lucertole, un gatto, 2 cavalli, un coccodrillo., un unicorno, un'arpia e alcuni animali delle favole di Fedro.  - foto e libro di Sandro Barbagallo - 

animali di Montale 

Arte, musica e cellule

here


Dennis Ashbaugh - Behavior - Detector, 2004. - here . aqui 

 corriere.it - diagnosi musica


Caminos - Strade

Y.A. Betrand
- Passo dello Stelvio - Italia
Dadès Gorges - Marocco (Marruecos)
Franco Fontana. Route 66


"La esperanza no es ni realidad ni quimera. Es como los caminos de la Tierra: sobre la Tierra no había caminos; han sido hechos por el gran número de transeúntes." Lu Xun

 - 25 fotos màs.- peligrosa in Bolivia - Denali National Park, Alaska -
En la vida para no equivocarte no eligas los caminos más fáciles.
Se non volete sbagliare evitate il cammino più facile.

"Cesa de definirte: concédete todas las posibilidades de ser, cambia de caminos cuantas veces te sea necesario." Jodorowsky


"Caminante, son tus huellas
el camino y nada más;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar..."
Antonio Machado

"Viandante, sono le tue orme
il cammino e niente di più;
Viandante, non c’è una strada,
la si costruisce camminando..."

orizzonte

                     Lothar Quinte - qui





Elle est retrouvée.
Quoi ? - L'Eternité.
C'est la mer allée
Avec le soleil.

A. Rimbaud



Tutti i soli, all'alba, dormono ancora un po'.
Confusi, indifferenti,
non si preoccupano del fuoco del giorno,
dei volti degli uomini,
della morte, delle guerre.
Tutti i soli, all'alba, sono come dei bambini,
che non sanno che fare del tempo.


Ismail Kadare 

olvido, recuerdo - oblio, ricordo

“Salomón dijo: no hay nada nuevo sobre la tierra. Así como Platón imaginó que todo conocimiento no es otra cosa que recuerdo, Salomón sentenció: que toda novedad no es otra cosa que olvido
Sir Francis Bacon (1561-1626)
Essays, LVIII, en "El inmortal" de J.L.Borges

"Salomone disse: non vi è alcuna cosa nuova sulla terra. Così come Platone immaginò che tutta la conoscenza non è altro che ricordo, Salomone sentenziò: che tutta novità non è altro che oblio". Sir Francis Bacon (1561-1626) Essays, LVIII, ne "L'immortale" di J.L.Borges

"Salomon saith: There is no new thing upon the earth. So that as Plato had an imagination, that all knowledge was but remembrance; so Salomon giveth his sentence, that all novelty is but oblivion."
Francis Bacon: Essays, LVIII

García Lorca decía que nada se creaba sino que se descubría.

Altura - Altezza

Sólo sabemos toda nuestra altura
si alguien le dice a nuestro sér: ¡Levanta!
Y entonces, fiel consigo, se agiganta
hasta llegar al cielo su estatura.

De la vida común sería ley
el heroísmo en el humano ruedo
si no nos doblegáramos al miedo
de vernos y sentirnos como un rey.


Non conosciamo mai la nostra altezza
finchè non siamo chiamati ad alzarci.
E se siamo fedeli al nostro compito
arriva al cielo la nostra statura.

L'eroismo che allora recitiamo
sarebbe quotidiano, se noi stessi
non c'incurvassimo di cubiti
per la paura di essere dei re.

Emily Dickinson - aqui - aqui - aqui -stamp -


We never know how high we are
Till we are asked to rise
And then if we are true to plan
Our statures touch the skies.
The Heroism we recite
Would be a normal thing
Did not ourselves the Cubits warp
For fear to be a King.

Non sappiamo mai quanto siamo alti
Finché non ci chiedono di alzarci
E allora se siamo conformi al progetto
Le nostre stature toccano i cieli.
L'Eroismo che recitiamo
Sarebbe una cosa normale
Se non curvassimo noi stessi i Cubiti
Per paura di essere un Re.

Lippi - D'Amelia - Beccafumi

Filippo Lippi 1406-1469
Annunciazione, 1440/45 - a Roma, Palazzo Barberini

In basso a destra, inginocchiati oltre la continuazione della balaustra, stanno i due committenti che gesticolano, raffigurati a dimensione naturale (una novità iconografica introdotta qualche decennio prima da Masaccio) ed abbigliati secondo la moda dell'epoca.

- a Monaco - a Firenze - qui 
 






Annunciazione di Piermatteo d'Amelia 
a Boston


foto-barbara






-beccafumi-annunciation-1545-46


L'Annunciazione di Sarteano è un dipinto a olio su tavola (237x222 cm) di Domenico Beccafumi,  conservato nella chiesa di San Martino in Foro di Sarteano.

Palio di Siena

Folon -
Cremonini -

Carrera hermosa y feroz como la vida. (A Siena la llaman la carriera).

Corsa (carriera in senese) bella e feroce come la vita.

stamp - stamp - Palio - Siena -

Palio, del latin pallium (manto de lana), era el premio, hoy es una pintura (Palio-dipinto): Salvo - Guttuso - Botero - Fiume -


Il Palio
La tua fuga non si è dunque perduta
In un giro di trottola
Al margine della strada:
la corsa che dirada
le sue spire fin qui
nella purpurea buca
dove un tumulto d‘anime saluta
le insegne del Liocorno e di Tartuca.
Montale

Maria Strofa

Percorso
"Nel tuo libro di poesie preferite
Fra parole asimmetriche d'amore triste
Ho segnato l'itinerario del mio abbandono
Ti lascio proprio, qui, vedi, in fondo a una nota
Lontano dalle nostre sillabe non più consonanti." M.Strofa - qui
Recorrido
"En tu libro de poesías preferido
entre palabras asimétricas de un amor triste
he señalado el itinerario de mi abandono
Te dejo de verdad, aquí, ves, debajo de una nota
Lejos de nuestras silabas que no consuenan más."




- quintbuchholz

Muto - Mudo

"Incespicare, incepparsi
è necessario
per destare la lingua
dal suo torpore.
Ma la balbuzie non basta
e se anche fa meno rumore
è guasta lei pure. Così
bisogna rassegnarsi
a un mezzo parlare. Una volta
qualcuno parlò per intero
e fu incomprensibile. Certo
credeva di essere l’ultimo
parlante. Invece è accaduto
che tutti ancora parlano
e il mondo
da allora è muto." E.Montale
Tropezar, atorarse
es necesario
para despertar la lengua de su sopor.
Pero el balbuceo no basta
y pese a ser menos ruidoso
también está dañado. Así
debemos resignarnos
a un hablar a medias. Cierta vez
alguien habló sin fallas
y nadie le entendió. Creyó sin duda
que era el último hablante. Ocurre en cambio
que todos hablan todavía
y el mundo
desde entonces está mudo. 
aqui - aqui  - post - post -

Roma...una vez


via Appia antica - Ostia antica
siti archelogici - qui - un blog - un libro -

Bambini a Nyon, Svizzera (Suiza)

A chi si lamenta di come è Roma oggi Alessio Brugnoli dice:
Un certo Giovenale, 2000 anni fa, diceva le stesse cose (in un contesto differente, con gli egiziani a posto dei cinesi, le insule al posto del cemento, traffico di carri al posto delle auto). Lui è polvere, ma Roma, con tutti i suoi problemi, è sopravvissuta.

Monet - Degas - Renoir - Folberg







neil folberg

- here Racinan - gerard rancinan - paul himmel john-goto

al espejo - allo specchio


Antonio Donghi - qui
Y en el espejo mi doble es tal vez mi contrario.
Ana Ajmátova
Georges de La Tour

Elina Brotherus - post
 
















Sara Scaramelli


au miroir - mi dico  - Picasso
 
blog = solipsismo - qui


Thaïs - testo - Lakmè


patrizia cavalli

Giovanni Bellini

Talora nel crepuscolo un volto
Ci guarda dal fondo di uno specchio:
L'arte deve essere come questo specchio

Che ci rivela il nostro proprio volto. Borges 


A veces en las tardes una cara
nos mira desde el fondo de un espejo;
el arte debe ser como ese espejo
que nos revela nuestra propia cara.
Borges

a cup of tea please

Rodney Smith
Rodney Smith - fotogartistica
 
Mary Cassatt - 1844 -1926

Lady at the Tea Table, 1883
Afternoon Tea Party, 1891

The Cup of Tea, 1880

Five O'Clock Tea, 1880




un bacio

Marc Chagall  Blue lovers, 1914
Rosalba Carriera 1675-1757
Pace e Giustizia (Paz y Justicia)

Laurencin Il Bacio, 1927 (El beso

Jeune fille avec un béret rose

equivalentes o complementarios:  amor, paz y justicia


Marie Laurencin 1883–1956 - en Japón



Chanel, 1923





ojo! - attenti!

En Italia
loro no es un papagayo: es ellos/ellas,
sesso no es cerebro: es sexo,
fregare no es frotar: es robar, engañar,
burro no es asno: es mantequilla.
pepe no es José: es pimienta,
la prima es el estreno, primo es primero
el caldo no se sirve, se siente: Oggi fa caldo Hoy hace calor,
la gamba no se come, se mira (pierna): Guarda che gambe! Mira que piernas!,
scampo = cigala pero también escapatoria, salvación: non c'è scampo! no hay escapatoria,
subire es aguantar
salire es subir, Sale? ¿Sube?
salir se dice uscire: Esce? ¿Sale?, Uscita Salida, Esce o entra? ¿Sale o entra?
largo es ancho
arriva es llega - llega hoy =  arriva oggi
svelto = rápido
nudo = desnudo 
ombre = sombras

In Spagna
la gamba si mangia (gamberone),
il caldo si beve caldo (brodo),
il burro non si spalma: è l'asino,
pepino non è Giuseppino: è cetriolo.
la prima è la cugina, el primo il cugino
se dici loro cercheranno un pappagallo,
se dici sesso crederanno che parli del cervello, usa los sesos hombre!
salir è uscire: Salida Uscita,
subir è salire: ¿Sube? Sale?, Suba las escaleras Salga le scale, Baje las escaleras Scenda le scale.
largo è lungo
arriba è su, in alto
llegar è arrivare - llegadas y partencias = arrivi e partenze -
"¡Ándale! ¡Ándale! ¡Arriba! ¡Arriba!" = dai! vai! su! su! 
esbelto = alto e magro 
nudo = nodo
hombre = uomo

traductor - diccionario - sinónimos y antónimos - traductor falsos amigos -

traduttore - dizionario - sinonimi e contrari - verbi - falsi-amici

divino


“Vergine Madre, figlia del tuo figlio”. (Virgen Madre, hija de tu hijo)
(Dante - Paradiso 1,XXXIII)
foto de Robert Hupka

"Come una foto in bianco e nero.  Nessuna concessione al colore, alla spettacolarità, ai nuovi barbari. Bianco e nero, colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticità della forma, della sostanza,  l'occhio vede e non si inganna.
Questo è il mio segreto veramente semplice. Si vede bene solo con il cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi." "Il piccolo principe"

Fondare un'etica su un versetto citato erroneamente significa andare in cerca di guai:
ma se uno ti percuote sulla guancia destra,
porgi a lui anche l'altra
e se uno vuole chiamarti in giudizio e toglierti
la tunica, cedigli anche il tuo mantello.
E se uno ti forza a fare un miglio,
va' con lui per due miglia.


Citati per esteso, questi versetti hanno in realtà ben poco a che fare con la resistenza passiva o non violenta, con i precetti di non ripagare con la stessa moneta e di rendere bene per male. Il loro significato è tutt'altro che passivo, poiché vi è implicita l'idea che il male può essere reso assurdo per eccesso; vi è implicito il suggerimento di rendere assurdo il male sminuendone le pretese con una condiscendenza pressoché illimitata che svaluta il danno. Un atteggiamento simile mette la vittima in una posizione molto attiva, nella condizione di un aggressore mentale. La vittoria possibile in tali circostanze non è una vittoria morale, bensì esistenziale. Qui l'altra guancia non mette in moto il senso di colpa del nemico (un senso di colpa che egli sarebbe capacissimo di reprimere), ma espone i suoi sensi e le sue facoltà all'insensatezza di tutta l'operazione: è lo stesso effetto che può fare ogni forma di produzione di massa.
Mi permetto di ricordarvi che qui non stiamo parlando di una situazione che comporti un combattimento leale. Stiamo parlando di situazioni in cui uno si trova fin dall'inizio in uno stato d'inferiorità assoluta, senza speranza, in cui uno non ha modo di contrattaccare, in cui le probabilità sono contro di lui, e in maniera schiacciante. In altre parole, parliamo delle ore più buie della vita, quando il senso della propria superiorità morale sul nemico non offre alcun sollievo, quando questo nemico si è ormai spinto troppo oltre per vergognarsi o per avere nostalgia degli scrupoli abbandonati, quando uno non ha più niente per difendersi, tranne la propria faccia, una tunica, un mantello e un paio di piedi che possono ancora camminare per un miglio o due.
In questa situazione resta ben poco spazio per le manovre tattiche. Così l'offerta dell'altra guancia dovrà essere, da parte vostra, una decisione consapevole, fredda, deliberata. Le vostre probabilità di vincere, per quanto esili, dipendono tutte dal fatto che sappiate o no quello che state facendo. Quando spingete avanti la faccia con la guancia rivolta al nemico, dovete sapere che questo è appena l'inizio del cimento, soltanto il primo dei versetti - e dovete riuscire a vedervi per tutta la sequenza, per tutti i tre versetti del Discorso della Montagna. Altrimenti, una frase isolata dal contesto vi lascerà malconci.
Fondare un'etica su un versetto citato erroneamente significa andare in cerca di guai oppure ridursi alla mentalità del borghese che si gode il supremo piacere: quello delle proprie convinzioni. In entrambi i casi (ma il secondo, con tutte le sue tessere d'iscrizione a movimenti filantropici e ad associazioni senza fini di lucro, è il meno digeribile) il risultato è quello di cedere terreno al Male, di ritardare la comprensione dei suoi punti deboli. Perché il Male, vorrei ricordarvelo, è umano, solo umano.
da  Il canto del pendolo Per citare un versetto. Iosif Brodskij
[Discorso ai laureati del 1984 allo Williams College]. 

Tempo e tempi

"Non c'è un unico tempo: ci sono molti nastri
che paralleli slittano
spesso in senso contrario e raramente
s'intersecano. È quando si palesa
la sola verità, che disvelata,
viene subito espunta da chi sorveglia
i congegni e gli scambi. E si ripiomba
poi nell'unico tempo. Ma in quell'attimo
solo i pochi viventi si sono riconosciuti
per dirsi addio, non arrivederci."
E. Montale


Tiempo y Tiempos

No existe un solo tiempo: hay muchas cintas
que paralelas deslizan
a menudo en sentido contrario y raramente
se cruzan. Es cuando se manifiesta
la única verdad, que revelada,
viene enseguida suprimida por quien vigila
los aparatos y los cambios. Y se recae así
en el único tiempo. Pero en ese instante
solo los pocos vivientes se han reconocido
para decirse adiós, y no hasta luego.

Paul Jackson Pollock 1912-1956

Full Fathom Five - 1947
Detalle

Shakespeare, The Tempest, Ariel: "Full fathom five thy father lies / Of his bones are coral made / Those are pearls that were his eyes."
 
 Pollock.
Quien sabe por qué le gusta más a los hombres que a las mujeres.

Prueba a hacer tu pollock aqui.

 Pollock.- qui
Chissà perché piace più agli uomini che alle donne.

Fai il tuo pollock qui

portuñol o portunhol

Recomeço
Mudança
Pase la línea,
tênue línea de frontera.
Donde me encuentro
no me reconozco.
Otras voces, olores,
ritmos y colores.
Adaptarme no puedo,
pero debo.
Luces débiles, alumbran.
Siluetas dibujadas
en la penumbra
orientan mi búsqueda.
Sinto, do fundo do nada
o todo que me aguarda
descobrindo o ser
em sua essência inalterada
Miro extaciada !
Como o “Ave Fênix”
Renasci !!!:
Das cinzas da minha alma.
Cris
Ricomincio
Cambiamento
Ho superato la linea,
tenue linea di frontiera.
Dove mi trovo
non mi riconosco.
Altre voci, odori
ritmi e colori.
Adattarmi non posso,
ma devo.
Luci deboli, illuminano.
Figure disegnate
nella penombra
orientano la mia ricerca.
Sento, dal fondo del nulla
il tutto che mi attende
scoprendo l'essere
nella sua essenza invariata
Guardo estasiata!
Come la fenice
Sono rinata!!!
Dalle ceneri della mia anima.
Ruth Murray
qui - aqui - aqui  - aqui -



futurismo

 Tullio Crali - Incuneandosi nell'abitato, 1939
G.Balla  - La mano del violinista, 1912