Giorgio De Chirico - Iosif Brodskij

Piazza d'Italia.1915

Io, cantore di inezie, linee rotte, assurdità,
nel grembo della città eterna mi nascondo
dall'astro che ha imposto ai cesari la loro cecità
(raggi che basterebbero per un secondo universo).

Piazza gialla, stordimento meridiano.
 Iosif Brodskij, Poesie italiane -Elegie romane - III

"Le architetture e gli oggetti collocati nello spazio secondo prospettive multiple perdono il loro significato comune e diventano simboli o metafore di concetti nascosti dietro l'apparenza del mondo visibile. La metafisica diventa la scoperta del mistero che si cela negli aspetti più comuni del vivere, davanti ai nostri occhi". De Chirico
 
La Torre Rossa 1913 
"L’arte è la rete fatale che coglie al volo, come misteriose farfalle, i momenti strani sfuggiti all’innocenza e alla distrazione degli uomini ordinari."

"L'Arte è Enigma ed Inquietudine. Un guardar oltre il precario teatro della Vita, scoprendo l'Eterno nascosto sotto la cangiante apparenza."

"L'opera profonda l'artista l'attingerà nelle profondità del suo essere: là dove non passano rumore di ruscelli canti di uccelli sussurri di foglie."
"Per essere veramente immortale un’opera d’arte deve uscire completamente dai limiti dell’umano: in essa il buon senso e la logica mancheranno del tutto, il buon senso e la logica la danneggiano. In tal modo l’opera si avvicinerà al sogno e anche alla mentalità infantile."    .De Chirico 1914,  Il senso del presagio in Metafisica, a cura di E. Coen, Electa Mondadori, Milano, 2003, pag. 52
"Nella parola metafisica non ci vedo nulla di tenebroso è la stessa tranquillità ed insensata bellezza della materia che mi appare metafisica e tanto più metafisici mi appaiono quegli oggetti che per chiarezza di colore ed esattezza di misure sono agli antipodi di ogni confusione e di ogni nebulosità."
"La figura umana (e tutto ciò che è vitale), è un paravento che ci nasconde molte cose."

"La figura humana (y todo lo que es vital), es un biombo que nos esconde muchas cosas."
El Arte es Enigma e Inquietud. Observar más allá del precario teatro de la Vida, descubriendo el Eterno ocultado bajo la alterada aparición."

Nessun commento: